Stampa

DECRETO MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI 14 FEBBRAIO 1992 (PARTE TENSIONI AMMISSIBILI)

Norme tecniche per l’esecuzione delle opere in cemento armato normale e precompresso e per le strutture metalliche[i]

 

Parte I

NORME TECNICHE PER IL CALCOLO, L’ESECUZIONE ED IL COLLAUDO DELLE STRUTTURE IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO NORMALE E

PRECOMPRESSO

 

3. NORME DI CALCOLO: METODO DELLE TENSIONI AMMISSIBILI

Le azioni sulla costruzione devono essere cumulate secondo condizioni di carico tali da risultare più sfavorevoli ai fini delle singole verifiche, tenendo conto della probabilità ridotta di intervento simultaneo di tutte le azioni con i rispettivi valori più sfavorevoli, come consentito dalle norme vigenti.



Il presente decreto è stato sostituito dal DM 9 gennaio 1996 (Norme tecniche per il calcolo, l’esecuzione ed il collaudo delle strutture in cemento armato, normale e precompresso e per le strutture metalliche) che, al comma 2 dall’art.1 prevede: “Sono altresì applicabili le norme tecniche di cui al precedente decreto 14 febbraio 1992 per la parte concernente le norme di calcolo e le verifiche col metodo delle tensioni ammissibili e le relative regole di progettazione e di esecuzione.

Per scaricare il documento completo clicca il link: DECRETO MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI